Alternative al latte vaccino

10/03/2017

Alternative al latte vaccino


 
8 alternative al latte vaccino!

Quali possono essere le ragioni che potrebbero spingere ad alternative al latte di origine animale?

– Essendo un prodotto di origine animale, il latte vaccino può facilmente contenere agenti infettivi di malattie trasmettibili dagli animali all’uomo, come ad esempio la brucellosi, listeriosi, salmonellosi e tubercolosi (per questo motivo è raccomandata la bollitura prima dell’assunzione).

– Inoltre, il latte può subire contaminazioni di origine ambientale (ad esempio residui di pesticidi, diossine e tossine di origine fungina che l’animale ingerisce tramite l’alimentazione) o sofisticazioni, come l’aggiunta di sostanze azotate per elevare il contenuto proteico del latte.

– Intolleranze e allergie: ulteriore motivazione è sicuramente dovuta alle intolleranze al lattosio (zucchero del latte) o allergie alle caseine (classe di proteine): il latte di origine vegetale ne è privo.

Perché scegliere delle alternative al latte animale?

Perché, a differenza del latte animale, la bevanda vegetale è più digeribile e leggera, perché contiene grassi vegetali “buoni” ed è quindi indicata nei casi di ipercolesterolemia e disturbi cardiovascolari, e ovviamente nei casi di intolleranza al lattosio e alla caseina.

Si tratta di alimento sano, ricco di vitamine, amidi e minerali. Rispetto al latte animale l’apporto di calcio e vitamina D è ovviamente inferiore, basterà integrare la dieta con altri alimenti che ne sono ricchi.

 

LATTE DI MANDORLA

ll latte di mandorla è una bevanda ricavata dalle mandorle

Non contiene lattosio né colesterolo ed è ricco di antiossidanti e di minerali essenziali come il potassio e il calcio. Per il suo basso contenuto di colesterolo, il suo sapore delizioso di frutta secca e la grande quantità di vitamine, il latte di mandorla è un’ottima alternativa al latte vaccino.

Una delle caratteristiche principali del latte di mandorla è che non contiene glutine, lattosio né colesterolo. Inoltre, ha la stessa consistenza del latte vaccino, quindi può essere usato nello stesso modo.

Il latte di mandorla ha un alto contenuto di vitamina E ed è un antiossidante naturale che aiuta a a ritardare il processo di invecchiamento. È fonte di vitamina A, vitamina D, proteine, Omega 6, zinco, calcio, ferro, magnesio e potassio.

Infine, il latte di mandorla ha un alto livello di fibra naturale solubile e insolubile. In questo modo, protegge le pareti dell’intestino favorendone il buon funzionamento, aiuta a regolare l’assorbimento degli zuccheri e a controllare i livelli di colesterolo.

 

LATTE DI COCCO

 

Una delle alternative al latte animale questa volta arriva dal cocco. Non si tratta del liquido contenuto all’interno delle noci, bensì di una bevanda ottenuta dalla polpa di questo frutto e dall’acqua. Molto dolce e naturalmente ricca di zuccheri, non contiene lattosio e fornisce un buon apporto di acido laurico, un acido grasso saturo con buone proprietà antisettiche ed antinfettive.

 

 

LATTE DI ORZO

 

 

Da provare come sollievo in caso di raffreddamenti, è una delle alternative al latte animale più digeribile e rinfrescante, ricca di vitamine e minerali. Il suo basso indice glicemico la rende indicata per chi soffre di diabete tipo II e per ridurre il colesterolo “cattivo”. Si può preparare facilmente anche in casa. Adatto per i celiaci.

 

 

LATTE DI AVENA

Tra i latti vegetali, quello d’avena è particolarmente ricco di vitamina E, di zuccheri complessi e potassio, e ha un basso contenuto calorico. 

Non contiene colesterolo ed è un alimento energetico, ma soprattutto presenta un buon contenuto di acido folico, indispensabile per il turn-over cellulare ed è fondamentale per le donne in gravidanza. Provatela se siete sportivi o per i vostri bimbi, perché ha proprietà tonificanti e rigeneratrici. Come sempre, meglio se di origine biologica.

Tra le sue principali proprietà del latte d’avena, c’è quella di aiutare a ridurre il colesterolo e i trigliceridi nel sangue. Questo perché esso contiene molte fibre che favoriscono la digestione, come il beta-glucano, una fibra solubile che aumenta la flora intestinale. Inoltre, il latte d’avena è ricco di carboidrati complessi, ad assorbimento lento, ed è per questo un alimento ideale per le diete.

 

LATTE DI RISO

ll latte di riso è un latte vegetale ottenuta industrialmente facendo macerare i chicchi dell’omonimo cereale in un brodo d’acqua, aggiungendo poi degli enzimi e pressando il tutto. Il latte di riso ha molte proprietà e poche calorie, elemento che lo rende un ottimo sostituto del latte vaccino anche in cucina, soprattutto nella preparazione dei dolci.Il gusto di questa bevanda è dolciastro e si trova in commercio al naturale, oppure in diversi gusti, come quello alla vaniglia o al cioccolato.
Il latte di riso contiene più carboidrati rispetto al latte di mucca, ma non contiene lattosio e colesterolo. Ridotto è l’apporto di calcio e proteine, per questo è necessario integrare la propria dieta con alimenti che li contengano nel caso si faccia uso di questa bevanda. Tuttavia, in commercio è comune trovare latte di riso già integrato con calcio, proteine e anche vitamine  e ferro. Tra tutti i tipi di latte vegetale è il meno grasso e contiene fibre, vitamina A, B, D e minerali.

 

LATTE DI MIGLIO

 

 

A dispetto della sua ancora scarsa diffusione, possiede molte proprietà benefiche: è rivitalizzante e nutriente, povera di grassi,
ricca invece di proteine, ovviamente vegetali, di minerali e di vitamine del gruppo B. Non contiene glutine.

 

 

LATTE DI FARRO

Anche dal farro si ottiene un latte vegetale che è molto ricco di vitamine A, B, C ed E e di minerali, fra i quali il calcio, il fosforo, il potassio e ilmagnesio. Per la sua abbondanza di calcio è un cibo molto salutare per prevenire l’osteoporosi. Di solito viene considerato un ricostituente completo, oltre che equilibrato. Per questi motivi è indicato per chi pratica esercizio fisico intenso o per i soggetti che si trovano ad attraversare una fase di forte debilitazione

 

 

LATTE DI SOIA

Tra le alternative al latte animale il latte di soia è quello più conosciuto e utilizzato. E’ privo di colesterolo, è molto ricco di proteine, anche se i grassi sono presenti in una certa quantità, per essere precisi 2-3 grammi ogni 100 ml. Tuttavia si tratta di grassi preziosi per la salute, come gliomega 3. A differenza di quanto fanno quelli saturi di origine animale, i polinsaturi non danneggiano le arterie. Il latte di soia contiene le vitamine A, E, B, fibre e minerali in abbondanza. Tra questi anche il ferro, in una quantità superiore rispetto a quello che troviamo nel latte di mucca. Spesso viene usato nell’infanzia per i bambini che manifestano disturbi di allergia o di intolleranza.